Estratto di basilico

Estratto di basilico

Il Basilico utilizzato da Naturaequa viene direttamente da Prà, in provincia di Genova, dove la sua coltivazione è rinomata.

Il fornitore è l’Azienda Agricola Casotti Roberto, che è possibile contattare e visitare su appuntamento.

via Lemerle 25, Genova – Voltri, Tel. 010 6136450
AZIENDA: azienda familiare di 3000 mq coltivati sotto serra su terreni terrazzati
PRODOTTI: basilico in bouquet e basilico per la trasformazione certificato DOP
DISTRIBUZIONE: GDO (Sogegros, Gulliver), dettaglianti locali, trasformatori (Stemarpast)
PECULIARITA’: Agriturismo in B&B con 3 monolocali

Via Lemerle 25, Genova – Voltri, località Chiappa. Per arrivarci la salita è dura, anche con la macchina, ma una volta giunti in cima alla collina capisci che ne valeva la pena.
Qui Sergio Casotti gestisce la sua azienda agricola, specializzata nella coltivazione del basilico, insieme ai genitori, alla moglie e a due collaboratori. Il panorama domina dall’alto il mare di Voltri e la tranquillità regna sovrana. Non è un caso che, vicino alle serre e alla palazzina dove egli stesso abita, Casotti abbia recentemente aperto anche un bed and breakfast che di questa atmosfera gode appieno.
“La nostra è un’attività familiare – racconta Sergio – che inizia già con i miei nonni. Una volta il nostro terreno era nei pressi di Villa Podestà, poi con la costruzione dello svincolo di Voltri e il conseguente esproprio, ci siamo spostati qui”.
Quattromila i metri quadrati di coltivazione dell’azienda Casotti Roberto, con due tunnel e cinque serre dove il verde del basilico la fa da padrone.
BASILI~1
Dagli inizi del Novecento, generazione dopo generazione, l’azienda Casotti ha risposto alle moderne tecniche per cercare di migliorare le condizioni di lavoro, ma su alcuni elementi è rimasta irremovibile e fedele alla tradizione, in un’ottica di difesa della qualità del prodotto. Ne è prova evidente l’impegno di Sergio Casotti per realizzare e promuovere il Marchio dell’Unione Agricola Genovese, partito questa primavera a contraddistinguere i prodotti agricoli locali del ponente cittadino, tra cui il basilico ma anche le primizie di stagione. “Il marchio – spiega Sergio Casotti – vuole andare a sostituire la parola “nostrano” molte volte abusata in agricoltura, creando un legame più stretto tra il produttore e il consumatore. Tutti i soci dell’Unione che hanno aderito hanno garantito la loro fedeltà ai metodi tradizionali di coltivazione (come indicato dal Disciplinare di produzione depositato presso l’Unione stessa). Questo anche nel caso del basilico, ecco perché come Marchio siamo contrari al metodo di coltivazione idroponica, vale a dire “fuori suolo” perché riteniamo che snaturalizzi il prodotto basilico genovese che nel terreno di questa parte di Genova ha la propria ricchezza e identità”.
La raccolta avviene a mano, con le persone supine sopra alle assi di legno che si vedono in questa foto.
IMG_0044
Basilico Genovese è una specie di basilico e il nome di un prodotto ortofrutticolo italiano a Denominazione di Origine Protetta. L’iter per il riconoscimento si è protratto per oltre sei anni ed ha visto la sua fase conclusiva risolversi fra il 2004 e l’ottobre del 2005.
Questo prodotto – sebbene l’indicazione DOP si riferisca alla coltura praticata in tutta la Liguria – viene principalmente coltivato in uno specifico quartiere di Genova, ovvero Pra‘, dove viene coltivato fino dall’antichità ed è rinomato per la sua qualità, particolarmente indicata per la preparazione del classico pesto, il condimento tipico della cucina ligure adatto a confezionare uno svariato numero di piatti asciutti e speciali tartine e focaccette.
Il basilico genovese (le lettere in maiuscole della dicitura ufficiale si riferiscono alla nomenclatura originale attribuita dal Ministero per le Politiche agricole di concerto con la UE) si distingue per le sue foglie di dimensione medio-piccola, con forma ovale e convessa, ed il colore verde tenue che le caratterizza. Il profumo è – rispetto ad altri tipi di basilico – particolarmente delicato ed assolutamente privo di quella fragranza di menta spesso riscontrabile in questo frutto della terra quando viene coltivato in altre località.
Il Comitato Promotore D.O.P. Basilico Genovese ha sede nel capoluogo ligure in Via Gropallo 10.
Le oltre cento aziende agricole liguri che producono questo prodotto ortofrutticolo sono ora in attesa che vengano avviate le adeguate procedure per la costituzione del Consorzio di tutela del basilico genovese.
Il 4 giugno 2006 è stato ufficialmente inaugurato il “Parco del basilico di Pra’” allestito nella villa Lomellini-Doria-Podestà, ristrutturata dall’amministrazione provinciale di Genova ed utilizzata dal Centro per l’impiego del Ponente.
La villa è limitrofa alle grandi e moderne serre attigue al casello autostradale di Voltri.
http://www.parco-basilico.it/

Il Basilico è sempre stato utilizzato nella storia come componente cosmetico.
Già gli antichi Romani lo utilizzavano come base per i profumi più raffinati ed eleganti.
In cosmesi le sue principali proprietà sono: tonificante, purificante, rinfrescante, antisettico.

Effetti sulla salute
Come pianta medicinale, le foglie e le sommità fiorite vengono utilizzate per preparare infusi ad azione sedativa, antispastica delle vie digerenti,  diuretica, antimicrobica, antinfiammatoria. Il basilico è utilizzato anche contro l’indigestione e come vermifugo. Come collutorio è indicato contro le infiammazioni del cavo orale. L’olio è utilizzato per massaggiare le parti del corpo dolenti o colpite da reumatismi.
In India è utilizzata come trattamento supplementare contro lo stress, l’asma e il diabete.
Il suo utilizzo cosmetico è molto vario, ma spesso sottovalutato.
Gli effetti terapeutici del basilico sono originati essenzialmente dagli oli eterici, dai tannini e dai
flavonoidi.
Il basilico ha un’azione tonificante ed è stimolante sulla cute, ma anche leggermente antisettica
Nel bagno l’estratto di basilico è corroborante rinfrescante e favorisce il relax fisico e mentale..
E’ottimo anche per il suo effetto deodorante e antistress.
Il suo aroma pungente e caratteristico ha fatto sì che storicamente facesse parte della composizione dei più prestigiosi profumi.
Per riconoscere l’Estratto di Basilico nei prodotti cosmetici cerca nell’etichettatura il nome “Ocinum basilicum leaf extract”

PRESENTE NEI SEGUENTI PRODOTTI:
Crema viso notte
Scrub viso
Latte detergente
Tonico
Crema corpo Mandarino Verde
Bagnoschiuma Mandarino Verde
Shampoo doccia Mandarino Verde
Acqua di profumo Mandarino Verde
Crema lenitiva Zafferano e Lavanda

0

Your Cart